Fritz Leiber (1919-1992)

>Fritz Leiber (1919-1992)

Fritz Leiber (1919-1992)

Fritz Reuter Leiber Jr (1910-1992) nacque a Chicago, figlio di Fritz Sr, celebre attore shakespeariano. Muovendosi sempre con grande disinvoltura in tutti i generi del fantastico, dall’horror alla fantascienza alla fantasy, iniziò la carriera alla fine degli anni Trenta nei pulp magazine UnkownWeird Tales e Astounding Science Fiction.

Accolse la lezione i due fritzdi H.P. Lovecraft (con il quale rimase in contatto epistolare per diversi mesi) ma imboccò da subito sentieri artistici molto personali facendosi un nome nel campo dell’horror con il romanzo Ombre del male(1943) e la raccolta Neri araldi della notte (1947), che comprende i suoi racconti più noti e celebrati, e in quello della fantascienza con il romanzo L’alba delle tenebre(1943). Nella fantasy creò il sottogenere della sword and sorcery, variante scanzonata della fantasy eroica, con i due furfanti Fafhrd e Gray Mouser protagonisti di un ciclo di avventure composto in totale da sette libri.

Alternando periodi di grande creatività ad altri più bui per la dipendenza dall’alcol, continuò a pubblicare racconti e romanzi per tutti gli anni Cinquanta e Sessanta sulle riviste più importanti come Galaxy e MF&SF, vincendo numerosi premi letterari, fra cui due volte l’Hugo Award come miglior romanzo per Il grande tempo (1958) e Novilunio (1964).

Alla fine degli anni Sessanta, rimasto vedovo, si trasferì a San Francisco dove rimase fino alla fine continuando a scrivere, con frequenza sempre più diradata, opere di narrativa cupe e introspettive, prevalentemente horror. È di questo periodo il suo romanzo più importante: Nostra signora delle tenebre (1977).

Fra quanto è stato pubblicato in volume in Italia (ricordando che molte opere sono uscite nel tempo anche su Urania), segnaliamo: Novilunio (Libra, 1972), Ombre del male (Nord, 1972), Il grande tempo (Nord, 1975), Il mondo di Nehwon (Nord, 1977), L’alba delle tenebre (Nord, 1978), Nostra signora delle tenebre (Nord, 1978), Neri araldi della notte (La Tribuna, 1979), Il meglio di Fritz Leiber (Siad, 1979), Spazio, tempo e mistero (Mondadori, 1987), Spazio, tempo e altri misteri(Mondadori, 1991), Occhi d’ombra (Mondadori, 1991), Luce fantasma (Interno Giallo, 1991).

(Nella foto: L’attore Fritz Leiber Sr, sulla sinistra in abiti di scena, e a destra un giovanissimo Fritz Leiber Jr all’epoca in cui recitava nella compagnia shakespeariana del padre prima di affermarsi come scrittore – anno 1935 circa.)

Libri